EDILCLIMA

GLI UFFICI EDILCLIMA RESTERANNO CHIUSI DALL'8 AL 24 AGOSTO COMPRESI. BUONE VACANZE!

Migliorare la convergenza del calcolo

Durante il calcolo di sistemi di evacuazione fumi che utilizzano condotti concentrici (o affiancati), a volte può succedere che il software non sia in grado di eseguire i calcoli e compare il messaggio di seguito riportato.

406 01

Questo succede perché la norma impone la ricerca di una situazione definita “di equilibrio” tra tiraggio e perdite preliminare al controllo dei parametri di verifica; la visualizzazione di questo messaggio è equivalente ad una verifica negativa del sistema.

La seconda parte dell’informazione presente nel messaggio, indica in quale configurazione si è verificato il problema, solitamente la condizione più gravosa è quando si ipotizza solo un generatore funzionante alla potenza minima.
Per ovviare a questa situazione occorre considerare la possibilità di:

  • aumentare il valore di potenza minima di funzionamento dell’apparecchio (e contestualmente ridefinire tutte le altre caratteristiche dei fumi);
  • verificare il valore di prevalenza del ventilatore Pwg e controllare che non sia troppo basso: un aumento della prevalenza del ventilatore facilita la convergenza del calcolo (solo nei moduli EC731 e EC732).

Qualora lo stesso messaggio compaia per sistemi non dotati di condotti concentrici (o affiancati), probabilmente sono state indicate dimensioni dei condotti non compatibili con le portate dei fumi prodotte dai generatori. È quindi necessario procedere aumentando i diametri dei condotti.

Nota
L’eventuale presenza di una apertura di compensazione di dimensione eccessiva, provoca un peggioramento nei calcoli di convergenza.


Attenzione
Tra le possibili modifiche utili a migliorare il funzionamento del sistema, abbiamo indicato l’aumento del valore di prevalenza del ventilatore.
Questo è possibile perché il valore di Pwg (se si utilizza la configurazione di default prevista da Edilclima) interviene direttamente nella definizione dei coefficienti di calcolo C0, C1, C2, C3 e C4.
Occorre tenere presente che la norma UNI EN 13384-2 afferma che, nel caso di sistemi di evacuazione fumi in pressione, questi coefficienti DEVONO essere forniti dal produttore dell’apparecchio, altrimenti non è possibile effettuare il calcolo.
La procedura “di default” indicata da Edilclima ha il solo scopo di fornire una stima del funzionamento del sistema.
Il calcolo di un sistema di evacuazione fumi in pressione, eseguito senza indicare i coefficienti “C” e “Y” forniti dal produttore NON è conforme alla norma UNI EN 13384-2.