EDILCLIMA

GLI UFFICI EDILCLIMA RESTERANNO CHIUSI DALL'8 AL 24 AGOSTO COMPRESI. BUONE VACANZE!

Tracciare tubazioni verticali

Durante il tracciamento delle tubazioni può essere necessario effettuare dei cambi di quota; per tracciare una tubazione verticale si può procedere in diversi modi.

METODO 1 – Tracciamento verticale interattivo
Durante il tracciamento delle tubazioni, per effettuare uno spostamento “dinamico” lungo l’ortogonale al piano su cui sto disegnando, occorre innanzitutto fare un clic con il tasto sinistro del mouse per definire il punto da cui partirà il tratto verticale; successivamente occorre fare un clic con il tasto destro del mouse per selezionare il comando “Tracciamento verticale interattivo”.
In seguito a questa operazione, la linea di tracciamento della tubazione diventa rossa e si muove lungo l’ortogonale con un passo pari a quello impostato per la griglia. È sempre possibile digitare da tastiera la lunghezza desiderata seguita dal tasto INVIO per effettuare il tracciamento di un segmento di lunghezza desiderata.

Una volta tracciato il tratto verticale desiderato per proseguire nuovamente al tracciamento in orizzontale alla nuova quota occorre premere il tasto destro del mouse e selezionare il comando “Tracciamento orizzontale sul piano”.

Nota
Questo tipo di tracciamento è possibile solo quando ci si trova in visualizzazione assonometrica e serve solo per spostamenti all’interno dello stesso piano.


METODO 2 – Imposta quota Z
Durante il tracciamento delle tubazioni, per effettuare uno spostamento ortogonale al piano su cui sto disegnando (lungo la verticale), occorre innanzitutto fare un clic con il tasto sinistro del mouse per definire il punto da cui partirà il tratto verticale; successivamente occorre fare un clic con il tasto destro del mouse per selezionare il comando “Imposta quota Z”.
In seguito a questa operazione, si visualizza una finestra di dialogo in cui è possibile selezionare quattro opzioni differenti di spostamento.

740 14

La prima opzione permette di inserire il valore dello spostamento desiderato rispetto all’ultimo punto inserito. Un valore positivo implica uno spostamento verso l’alto, un valore negativo uno verso il basso.
La seconda opzione permette di inserire il valore della distanza tra il punto a cui voglio arrivare e la quota del pavimento del piano attivo (la quota relativa del pavimento del piano attivo è sempre 0).
La terza opzione permette di inserire il valore della distanza tra il punto a cui voglio arrivare e la quota del soffitto del piano attivo (la quota relativa del soffitto del piano attivo corrisponde all’altezza del piano).
La quarta opzione permette di inserire il valore della distanza tra il punto a cui voglio arrivare e la quota assoluta del terreno (ovvero la quota 0).

Oltre alle opzioni descritte è possibile, in questa fase, decidere se spostare anche la griglia e/o lo sfondo inserito alla nuova quota.

Nota
Questo tipo di tracciamento serve solo per spostamenti all’interno dello stesso piano.

METODO 3 – Spostamento ortogonale al piano
Durante il tracciamento delle tubazioni, per effettuare uno spostamento ortogonale al piano superiore o inferiore (lungo la verticale), occorre innanzitutto fare un clic con il tasto sinistro del mouse per definire il punto da cui partirà il tratto verticale; successivamente occorre fare un clic con il tasto destro del mouse per selezionare il comando “Spostamento ortogonale al piano ...” per passare alla quota 0 relativa al piano selezionato.

Nota
Questo tipo di tracciamento serve solo per spostamenti da un piano ad un altro.

METODO 4 – Spostamento non ortogonale
Durante il tracciamento delle tubazioni, per effettuare uno spostamento non ortogonale al piano superiore o inferiore, occorre innanzitutto fare un clic con il tasto sinistro del mouse per definire il punto da cui partirà il tratto verticale; successivamente occorre fare un clic con il tasto destro del mouse per selezionare il comando “Spostamento non ortogonale” e scegliere il piano su cui terminare il tracciamento. Occorre fare un clic con il tasto sinistro del mouse per individuare il punto di arrivo dello spostamento verticale (ovvero quello da cui iniziare il tracciamento orizzontale sul nuovo piano).

Nota
Questo tipo di tracciamento serve solo per spostamenti da un piano ad un altro.