EDILCLIMA

GLI UFFICI EDILCLIMA RESTERANNO CHIUSI DALL'8 AL 24 AGOSTO COMPRESI. BUONE VACANZE!

Come si gestisce in EC710 il calcolo della potenza del corpo scaldante nel caso di termoarredo?

Si premette che il caso dei termoarredo non è trattato direttamente nella norma UNI 10200 e il metodo dimensionale non potrà essere utilizzato in quanto nessuna delle tipologie riportate nel prospetto D.1 è rappresentativa per tale situazione.

Ad ogni modo tipicamente per i termoarredo dovrebbe essere disponibile il dato tecnico dichiarato dal costruttore; in questo caso tuttavia il metodo UNI EN 442-2 non andrà applicato integralmente in quanto nella sua versione completa tale metodo si applica ai radiatori con più elementi. In questo caso il tipo di corpo scaldante non è conformato ad elementi bensì è caratterizzato da un “blocco unico”, pertanto si adotta il metodo UNI EN 442-2 ma limitandosi alla semplice trasformazione a DT 60 °C del dato dichiarato dal costruttore (tipicamente espresso a DT 50 °C).

Tale accorgimento è applicato automaticamente dal programma EC710 nel momento in cui si selezionala l’apposita voce “blocco unico” posto a fianco della casella “N° elementi”:

FAQ210

Pertanto, in sintesi, una volta selezionato il metodo UNI EN 442-2 e richiamato da Archivio il termoarredo desiderato, sarà necessario semplicemente selezionare la voce “Blocco unico” descritta sopra.